Prolocobonnanaro

Vai ai contenuti

Menu principale:

San Basilio

Il Paese > Monumenti

Chiesa di San Basilio

La chiesa di San Basilio sorge in prossimità del nuraghe Nieddu; ex parrocchiale del distrutto villaggio medievale di Nieddu o Nigellu ( villa della diocesi di Sorres ), si erge diroccata presso alcune fonti dette sas Funtaneddas. L’edificio è in pietra scapola basaltica, la pianta è mononavata, la facciata molto semplice a capanna con portale arcuato e finestra quadrangolare in asse, l’interno era originariamente coperto da capriate lignee. Il campanile era a vela ed è crollato.
La chiesa era abbastanza grande e la struttura descritta risale al 1735: il tempio originario fu infatti demolito in tale data perché troppo vetusto e ricostruito in migliori e più ampie forme dall’arciprete turritano Giovanni Antonio Brindano. A ricordo di tale evento si osserva oggi, nella chiesa parrocchiale di Bonnanaro, una epigrafe in latino, murata presso la porta della sagrestia e trasportata lì dalla chiesa di San Basilio probabilmente nell’800; in tale occasione fu trasportato nella parrocchiale anche un quadro, opera del pittore Carlo Calzi.


Torna ai contenuti | Torna al menu