Prolocobonnanaro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Palazzo Passino

Il Paese > Monumenti

Il Palazzo Passino è un ottimo esempio di architettura civile di fine 800, progettato e realizzato come residenza di nobili del luogo.
La sua ubicazione privilegiata, sicuramente prescelta per evidenziare la grandezza dimensionale e architettonica del Palazzo, predomina su tutto l’ambiente circostante. Si trova infatti nella parte più alta e suggestiva del paese, ai margini del centro storico, e l’effetto sull’abitato e nel circondario è di forte impatto visivo ed emozionale. Anche l’orientamento del palazzo, scelto con cura, è mirato a far esaltare i due prospetti principali dell’edificio, nei quali sono ammirabili le scelte progettuali di stile e la qualità architettonica delle soluzioni adottate. Il palazzo, progettato dall’Ingegnere Achille Dettori originario di Bosa, è stato costruito certamente dopo il matrimonio fra il Nobile Angelino Passino Deiana e la Nobil Donna Maria Grazia Delogu, nell’arco di anni che va dal 1890 al 1895.

Il palazzo di tipo signorile si sviluppa su tre livelli: piano terra e primo piano destinati ad abitazione mentre il piano soffitte era destinato a magazzino. I primi due piani hanno volte a botte, a padiglione e a crociera, realizzate in pietra vulcanica provenienti probabilmente dalle cave di Torralba; da un attenta indagine visiva emerge che la tipologia costruttiva e il materiale utilizzato sono ricorrenti in vari edifici nel paese. Il piano soffitte è coperto da un tetto a padiglione con struttura in ferro e legno.


Torna ai contenuti | Torna al menu