Prolocobonnanaro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Monte Arana

Il Paese > Monumenti


Sorge in cima al colle denominato Monte Arana, ad est del centro abitato, da cui dista 5 km.Interamente a pietra a vista, ha la facciata movimentata, oltre che da un grazioso campaniletto a vela, dalle aperture ogivali di due ingressi e di una finestrella.La Chiesa ha origini molto antiche. Stando alla sua architettura e ad altra documentazione, dovrebbe risalire al 1600 e potrebbe essere stata edificata in seguito a qualche voto per far cessare la peste che in quell’epoca martoriò Bonnanaro ed altri centri dell’antico Logudoro, facendo scomparire ville e paesi come Nieddu, Bonossa, Sisteri, Frida ecc. rimasti tuttora nella toponomastica dell’agro bonnanarese. Non a caso, quindi la Chiesa, che era ed è filiale della Parrocchia, è dedicata alla Beata Vergine delle Grazie.
Diversamente dalla Chiesa, il corpo di case basse che vi era attiguo, venne edificato ai primi del 1700 da un certo Don Giuseppe Delogu in seguito ad un voto fatto durante un’occasionale e tragica vicenda personale. Dopo la sua morte la Cappellania di Monte Àrana rimase di proprietà della famiglia Delogu insieme ai terreni circostanti, mentre la chiesa continuò ad appartenere alla Parrocchia.
Nei primi decenni del ‘800 iniziò la crisi della Cappellania, sia per motivi di carattere storico e sia per motivi legati alle vicende interne della famiglia Delogu.
Mancati i cappellani e i pellegrini che ne curavano la manutenzione, le case di Monte Àrana iniziarono ad andare in rovina; nel 1980 si è costituito spontaneamente un Comitato, tuttora in attività, che ha provveduto al restauro della Chiesetta e alla costruzione di un ampio salone sulle fondamenta dell’antica domo de su Pellegrinu.

La gente di Bonnanaro, tutt’oggi continua la ormai tradizionale devozione alla Vergine Maria; così, nel mese di maggio, le donne del paese si recano di buon mattino nella Chiesetta sul Monte per recitarvi gli Uffizi della Novena in onore della Beata Vergine e l’8 settembre di ogni anno si continua a festeggiare la natività della Madonna.


Torna ai contenuti | Torna al menu