Prolocobonnanaro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Coro Bonnanaro

Curiosità > Associazioni


Come tutte le cose che vengono ereditate dalla storia e dalla tradizione, è impossibile stabilire un inizio dell’attività del Coro di Bonnanaro, in quanto la forma di canto praticata è antichissima ed è giunta a noi attraverso i secoli. Nella formazione attuale, infatti, ci sono cantori che hanno iniziato a praticare il canto da oltre quarant’anni, ed altri che solo da pochi anni si sono accostati al coro. Il Coro di Bonnanaro, già da diversi anni, si dedica al recupero ed alla conservazione di quell’inesauribile patrimonio vocale e culturale ancora fortunatamente radicato nella tradizione del proprio paese, sottraendolo ai pericoli del disuso, della contaminazione, dell’oblio, e portandolo a conoscenza di un vasto pubblico di studiosi o di semplici appassionati. E' proprio questo impegno della conservazione dei brani che il Coro si è posto come punto fermo del proprio lavoro, pur nella consapevolezza, tuttavia, che il tipo di canti eseguiti non sempre risulta di facile ascolto o di presa immediata su una platea di ascoltatori che non sia costituita da veri appassionati.
Con la collaborazione di alcuni anziani, ultimi testimoni di antiche liturgie,Coro è riuscito a recuperare tutti i brani dell’ordinario della messa, altrimenti destinati all’estinzione.
Il Coro di Bonnanaro possiede un vastissimo repertorio di canti della tradizione bonnanarese, sia sacri che profani, eseguiti rigorosamente a quattro voci (boghe, mesa oghe, contra e basciu), così come li ha acquisiti, in forma non scritta, quindi senza alcuna partitura musicale, dai vecchi cantori di Bonnanaro.
Il canto del Miserere del Coro di Bonnanaro è stato pubblicato in Francia su un cd di tradizioni popolari sarde curate dal Prof. Bernard Lortat Jacob del Musee de l’homme di Parigi.
L’originalità del repertorio ed un pregevole insieme vocale hanno portato il Coro di Bonnanaro ad avere riconoscimenti importanti, quali ad esempio la collaborazione con Enti ed Associazioni come il Coro dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, Il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, dai quali è stato invitato numerose volte a portare un esempio di canti sacri d tradizione popolare sarda, nell’ambito delle settimane di studi denominate “Musica e liturgia”.
Contatti: Cell. 389-010462 - e-mail: gm.cau@tiscalinet.it
– sito internet: http://web.tiscali.it/corobonnanaro/


Torna ai contenuti | Torna al menu